L’ 8 Novembre 1895, durante alcuni esperimenti sull’elettricità, Guglielmo Roentgen scopre i raggi x.

(Foto: Radiografia della mano della moglie eseguita da Röntgen) È nota come raggi X quella porzione dello spettro elettromagnetico con una lunghezza d’onda compresa approssimativamente tra 10 nanometri (nm) e 1/1000 di nanometro. Nel 1892, Heinrich Hertz dimostrò che i raggi catodici potevano passare attraverso fogli di metallo molto sottile (come l’alluminio). Philip Lenard, uno studente di Hertz, continuò ad investigare. Sviluppò … Continua a leggere